Startup SAUNA

STARTUP SAUNA

Che cosa è una Startup? Per Startup si intende la fase di avvio di un’iniziativa di impresa, quindi l’insieme di quelle attività e operazioni necessarie per avviare un business.

Il piano di startup è un prospetto che evidenzia determinati costi tipici dei primi dodici mesi di attività, ovvero del periodo in cui si affrontano costi certi a fronte di ricavi incerti, nonché dell’ammontare del capitale proprio che si intende investire nell’azienda. Lo startup comprende quindi tutte le spese relative alla costituzione della società e agli investimenti strutturali, gli stipendi, l’eventuale cauzione per l’affitto, le spese relative al materiale di consumo e l’indicazione del proprio capitale. In questo modo l’imprenditore ha un quadro chiaro dello scenario finanziario relativo ai mesi successivi e della sua capacità di remunerare il capitale investito.

In realtà “creare una Startup” va oltre la mera costituzione di un’impresa, perché è qualcosa che si avvicina a una filosofia, a uno status, a uno stile di vita molto più vicino alla cultura americana; non a caso trova la sua massima espansione in densità geografica nella Silicon Valley. La prima vera Startup è stata creata proprio in America dove prese breccia la volontà di sviluppare nelle persone una mentalità intraprendente, creativa e mai arrendevole. Queste sono le tre principali caratteristiche che contraddistinguono il fenomeno.

L’obiettivo di fondo è quello di cambiare, innovare e creare una nuova generazione di imprenditori
che siano i protagonisti del cambiamento.

In questo tempo di incertezza economica, il cambio di approccio mentale e il profondo rinnovamento non possono che passare attraverso l’incentivo a sfornare nuove idee. I protagonisti del cambiamento sono le nuove generazioni di “nativi digitali”, nati e cresciuti nel periodo di massima estensione del web, che stanno diffondendo un nuovo modo di vedere le cose.

E’ proprio dai moltissimi giovani che stanno vivendo un periodo di crisi esistenziale che emergono forti valori quali il desiderio di ripartire, di mettersi in gioco, di credere in qualcosa di ambizioso.

Il mercato delle startup è molto concreto e richiede una nuova forza che abbia idee, intelligenza, inventiva, creatività e voglia di fare.

E’ proprio per il fatto che il lavoro non c’è, che nei giovani preme il bisogno di inventarselo. E’ una generazione che, ormai priva di solidi punti di riferimento decide di crearne di nuovi, partendo da se stessi, dal cambiamento della propria mentalità così da vedere nella crisi, invece che un punto d’arrivo e di declino, un punto di ripartenza. Ora è proprio la crisi che può realmente essere l’occasione per innovare. La crisi, da problema, diventa opportunità e possibilità.

E’ proprio quello che è successo in Finlandia negli anni più recenti. Dopo la crisi del colosso industriale Nokia (che nel 2000 era da solo responsabile addirittura del 4% del PIL nazionale), i finlandesi non vogliono più dipendere da una sola azienda e stanno investendo in una nuova generazione di piccole imprese basate sull’innovazione, grazie all’impegno del governo in ambito universitario e in particolar modo nella fondazione Startup Sauna, organizzazione per startup e aspiranti imprenditori del nord-est Europa e Russia.

Nel 2010 alcuni studenti dell’università di Aalto, alle porte di Helsinki, dopo essersi convertiti al potere dell’imprenditoria durante una visita al MIT (Massachusetts Institute of Tecnology) di Boston, tornati in patria lanciarono “l’estate delle startup”, un convegno dove i giovani parlavano e mettevano a confronto le loro idee creative, al fine di dare un significativo messaggio al mondo: “il futuro della Finlandia non sarebbe più stato nei vecchi colossi industriali, ma nelle nuove piccole innovative società”.

Da qui nacque il progetto “Startup Sauna”: un acceleratore di impresa gestito da giovani entusiasti e finanziato da governo, aziende e atenei. Startup Sauna offre un’ampia gamma di servizi: spazi per uffici, formazione per imprenditori esordienti, visite di studio nella Silicon Valley e molte opportunità di fare rete. L’organizzazione si trova nel campus della Aalto University di Espoo, in Finlandia.

Le startup qui presenti sono supportate da tutte le aziende nelle vicinanze del campus e questo consente di lavorare bene non solo sui temi del progetto, ma anche sui temi di commercializzazione, distribuzione e ingresso sul mercato. Nel giro di un paio d’anni il progetto ha ottenuto risultati e successi talmente consistenti da portare alla forte considerazione comune che il declino della Nokia sia stata la cosa migliore che sia mai accaduta alla Finlandia.

Il paradosso che ora si presenta al paese nord europeo è l’altra faccia della medaglia: dopo i molti esempi di imprenditoria di successo, in molti casi le Startup invece di diventare grandi aziende locali vengono comprate da multinazionali straniere (per lo più americane) o gli stessi imprenditori innovativi si trasferiscono in altri paesi.

Il credo di Startup Sauna sta nell’idea che, dando il giusto supporto professionale, le possibilità di successo aumentino drasticamente. Il suo programma si basa essenzialmente su tre fattori di successo: raccogliere le migliori Startup per lavorare e vivere insieme, offrire valido coaching svolto da imprenditori, investitori e altri professionisti esperti, spingere le Startup per correre più veloce della loro concorrenza.

Il motto che aleggia è “we don’t mentor, we coach” e questo dice molto sulla sua identità profonda. Il coaching viene considerato il modo migliore per aumentare i potenziali dei team.

I coach di Startup Sauna hanno alte competenze di coaching, sono imprenditori esperti di settore ed allenano i team nell’avvio della loro impresa “sangue, sudore e lacrime”. L’aiuto dei coaches è onesto, diretto e concreto.

In sostanza Startup Sauna ha come scopo la costruzione di un ecosistema di startup funzionante nel nord Europa.

Startup Sauna è costituito da tre diverse operazioni:

  1. Un programma di stage per aspiranti imprenditori per lavorare presso imprese ad alta crescita di Helsinki e nella Silicon Valley. Oltre 60 stagisti sono stati abbinati fino ad oggi mediante il programma.
  2. Un programma di acceleratore per la fase iniziale di start-up dal nord Europa e Russia, dove le aziende sono allenate da esperti imprenditori e gli investitori seguono un intenso programma di un mese a Helsinki. Novanta aziende si sono distinte dal 2010, con oltre 25 milioni di dollari di finanziamento generato dal programma.
  3. La “Slush” conference, che riunisce l’ecosistema di Startup della fase iniziale della regione per incontrare i capitalisti di alto livello e media da tutto il mondo. Nel 2012, Slush ha riunito più di 3500 partecipanti, 550 aziende e 250 investitori e giornalisti per due giorni a Helsinki.

Il campus è denominato “Garage” ed è lì che qualsiasi giovane interessato alle Startup può lavorare, partecipare a lezioni ed eventi, incontrare alcuni tra i più esperti imprenditori e investitori dalla Finlandia. Il forte spirito di rivoluzione culturale, innovazione tecnologica, visione, apertura mentale, nuovi contenuti e creatività che si respira è piacevolmente accompagnato da divertimento, energia, confronto, networking e socializzazione; il tutto vissuto in un confortevole ambiente all’avanguardia, colorato e moderno.

Concludendo, possiamo affermare che Startup Sauna è il più grande gymnasium di allenamento all’imprenditorialità e laboratorio di impresa dal vivo che porta valore aggiunto all’ecosistema.

Startup Sauna: dove il futuro accade.

Comments

comments

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *